COME UTILIZZARE LE STATISTICHE DI GOOGLE MY BUSINESS PER FARE PUBBLICITÀ SU FACEBOOK - November 2019

Marketing Locale e integrazione dei dati

Se possiedi una piccola attività, come un bar, ristorante, un’officina meccanica o un’agenzia immobiliare, fare pubblicità e avere una presenza sul web è una scelta obbligata.

Hai mai fatto caso che ci sono tanti strumenti e piattaforme utili a dare visibilità alle piccole e micro imprese come la tua? Le possiamo trovare soprattutto nel settore della ristorazione, dove ci sono TripAdvisor, TheFork, Yelp e tante altre ancora.

Come sai, quando si parla di aziende il cui target è formato da gente della propria città o da zone limitrofe, avere una strategia di marketing locale è importante, in quanto ti permette di farti conoscere, e di approfondire il tuo mercato.

Gli strumenti più utilizzati dalle attività come la tua che operano a livello locale, sono a pari merito due tool gratuiti: Google My Business, e Facebook, con i quali puoi raggiungere facilmente il tuo pubblico.

Molti tuoi competitor utilizzano già da molto tempo questi due strumenti, ma sono pochi quelli che ne fanno un buon uso, sfruttando i dati delle due piattaforme per ottimizzare una o l’altra.

Per esempio con le statistiche prese da Google My Business, puoi costruire una campagna di sponsorizzazione su Facebook.

Se vuoi sapere come utilizzare e ottimizzare Google My Business segui questo link.

Google My Business per il geotargeting

Se utilizzi Google My Business puoi avere visibilità su Google Maps e all’interno della SERP infatti è in questi due luoghi che si concentrano le ricerche degli utenti interessati a qualcosa (domanda consapevole).

Google My Business ti offre un ventaglio di opzioni per raggiungere e conoscere i tuoi clienti dalla personalizzazione, messaging e posting, ma offre anche una dettagliata sezione sulle statistiche. Grazie alla quale potrai scoprire in quali modi i tuoi utenti trovano la tua scheda e come interagiscono con la stessa.

Oggi ti mostrerò, come usare le statistiche sulla richiesta di indicazioni stradali di Google My Business ed integrarle in una campagna Facebook.

Google-My-Business-Richieste-di-indicazioni-stradali

Come puoi notare riusciamo a sapere i CAP (Codici di Avviamento Postale) da dove sono venute le richieste, quindi scoprire le zone della tua città che sono maggiormente interessate al tuo servizio.

Infatti, grazie ai CAP puoi definire il pubblico a cui verranno mostrate le inserzioni dal punto di vista della posizione geografica (geotargeting).

Facebook-Ads-Manager-Pubblico-Luogo

Nella foto sopra, ho inserito i CAP trovati nella scheda di Google My Business, così da mostrare l’inserzione solo alle persone che viaggiano, vivono o si trovano nelle zone corrispondenti, ma se avessi voluto invece indirizzare la mia campagna nelle zone da cui ho ricevuto meno richieste avrei selezionato “escludi” al posto di “includi”.

Come hai visto con questa semplice integrazione si può comprendere da dove provengano i propri clienti e indirizzare verso di loro, promozioni, eventi speciali e altro su Facebook.